Tempo del Cyber Monday, dopo il Black Friday

Tempo del Cyber Monday, dopo il Black Friday

“Quello che stiamo sprecando è tempo di vita perché quando io compro qualcosa non lo faccio con il denaro ma con il tempo di vita che ho dovuto utilizzare per guadagnare quel denaro.”

Pepe Mujica

 

Lunedì. Inizia una nuova settimana. Di solito il lunedì è nero. Nero perché difficile: scuola, ufficio, esami, routine, altri 5 o 6 (quando va bene) giorni di stress e cose da fare.

Non questo: questo lunedì è CYBER. O almeno, così ci hanno insegnato gli americani.

Cyber come tutti i supersconti sull’ecommerce, per convincerci che abbiamo bisogno di nuovi oggetti che possiamo comodamente acquistare dalla poltrona di casa, con un semplice click.  Cyber come il luogo dove l’acquisto verrà effettuato: online.

Quanti pacchi in partenza da Hong Kong verranno spediti in Italia, faranno il giro del mondo, circumnavigheranno terre emerse e sorvoleranno continenti per raggiungere la loro destinazione finale. Quanti corrieri e postini sfrecceranno per le strade, e quanto packaging verrà utilizzato per imballare pc, cellulari, libri, giochi, occhiali, ..

 

E per rimanere in tema, la settimana scorsa è stata invece diversa: è stato il venerdì ad essere stato nero.. anzi Black. Black Friday.

Tutti e tutte abbiamo letto queste due accattivanti parole associate a promesse di sconti sensazionali sulle vetrine, nelle inserzioni pubblicitarie, nei messaggi promozionali, o sui social. E magari, allettati dall’invitante proposta, abbiamo anche deciso di comprare prodotti superscontati, che tanto prima o poi avremmo comunque dovuto comprare.  Forse. Quindi, perchè non approfittare degli sconti evitando di pagare il prezzo pieno?

Eh, perchè? 

Beh, di motivazioni ce ne sono tante.

Proviamo ad esempio a pensare al solo destino dei piccoli negozi di libri o abbigliamento sotto casa: possono permettersi sconti del 50% a metà novembre? No.

E che dire delle condizioni di lavoro degli impiegati dei grandi centri commerciali che durante questo Venerdì Nero non avranno avuto neppure il tempo di andare in bagno?

 

Nero. Venerdì Nero.

Nero, nero, nero!”

 

Tempo di venerdì colorati e di lunedì senza acquisti in un click. Tempo di pensare al tempo di vita che stiamo sprecando per comprare cose che non sono necessarie. Tempo per riflettere sugli effetti dei nostri atti di consumo, e di ricordarci che il consumo è un atto politico, dunque rivoluzionario.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*