A come Avena

Avena
Credits Cure Naturali

Che cosa mangiavano i Romani a colazione quando marciavano per espandere i confini dell’Impero?

E qual è quel cereale tanto resistente e versatile quanto delicato che si presta ad un sacco di ricette buonissime, anche solo con due ingredienti?  

Bravi, è proprio lei: l’Avena, quel cereale che se lo metti in acqua ti fa quella pappetta viscida, che ora però fa un sacco chic nei locali hipster.

L’avena esiste da sempre (si parla del 4000 a.C.) e, che sia mito o realtà, le sue proprietà nutrizionali sono tali da poterla considerare l’eroe dei cereali.

 

Cos’è che rende l’Avena così speciale?

  • Iniziamo col dire che l’avena è tra i cereali con un IG (indice glicemico) basso, di conseguenza la sua assunzione non scatena picchi glicemici e consente un assorbimento energetico graduale nel tempo. Per questo motivo, è adatta per l’alimentazione dei diabetici.
  • E’ il cereale con il più alto contenuto proteico (12,6-14,9%) e contiene lisina, una proteina con un alto valore biologico.
  • Ma l’avena è anche molto nota per le fibre solubili che contiene, i beta glucani, i quali costituiscono dei buoni alleati per combattere il colesterolo cattivo, svolgendo di conseguenza un ruolo importante per il rischio di malattie cardiovascolari. Un recente studio dell’Università australiana di Queensland ha identificato il meccanismo responsabile di questa azione ipocolesterolemizzante.
  • La presenza di fibre tra cui la cellulosa è generalmente utile per il transito intestinale e per il controllo del peso, essendo questa la parte che il nostro corpo non riesce a digerire perchè non contiene gli enzimi specifici. Di conseguenza, mangiare un alimento pieno di fibre ci aiuta a raggiungere il senso di sazietà prima.
  • Infine, se non vi abbiamo ancora convinti, vi diciamo anche che l’avena è ricca di sali minerali come il potassio e fosforo, e contiene grassi insaturi, di quelli che fanno bene al nostro corpo.

 

Come possiamo impiegare l’Avena nella vita di tutti i giorni?

  • Noi, ad esempio, ci autoproduciamo il latte di avena in casa ogni mattina, così siamo sicure di iniziare la giornata al meglio e con tanta buona energia! Non temete, presto vi sveleremo la nostra semplicissima ricetta. Sarete stupiti nel vedere quanto poco tempo si impieghi per farlo e soprattutto come questo ci aiuti a ridurre enormemente gli sprechi!
  • I più coraggiosi possono anche provare il famoso porridge, e condirlo con frutta fresca, spezie (a noi fa impazzire la cannella), frutta secca, semi e una composta di mele o una marmellata a piacere. Nelle lunghe giornate invernali questo vi darà la carica giusta per affrontare le più impensabili azioni!
  • Infine, sicuramente leggendo questo articolo a molti di voi saranno già venuti in mente gli innumerevoli prodotti a base di avena per la pelle. Infatti questa pianta dalle infinite virtù può essere anche utilizzata per alleviare il prurito e l’eczema. Basta filtrare 600 ml di un decotto di chicchi d’avena ed utilizzarlo quando facciamo il bagno, magari aggiungendo qualche fiore di camomilla.

 

E voi? Avete altre idee, ricette?

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*